16
Ott

LORIS…PER SEMPRE…

Loris Roggia non è più con noi da quel dannato Rally del Salento del giugno 2003, ma il su ricordo è sempre vivo nella mente di ognuno che sa di rally, sia esso un appassionato che un addetto ai lavori.
Per il rallismo a Schio e dell’Altopiano di Asiago, poi, era un guru, una mente ed una voce autorevoli che altro non hanno fatto che del bene e tutt’ora i suoi insegnamenti sono patrimonio di tutti.
Non potevamo che avviare la carrellata di nomi, aneddoti legati al rally Città di Schio con chi a Loris è stata al fianco e lo è ancora, Cristina Larcher, sua moglie:
“ Se chiudo gli occhi vedo ancora la scrivania di Loris piana di fogli, di cartine . . . di disegnini “astrusi” che creava mentre era immerso nelle sue lunghe telefonate . . .
Rally di Bassano, Rally Città di Schio e Rally Altopiano di Asiago, nomi che nel tempo hanno alimentato passione ed entusiasmo di tanti appassionati e piloti veneti e non solo:
per Loris non erano soltanto gare, erano le sue “creature”, pensate, create con cura maniacale.
Il primo “Schio” si corse nel 1993, un anno particolarmente fortunato per Loris, coronato dalla vittoria tricolore con Gibo Pianezzola e soprattutto avvalorato dalla nascita del nostro primogenito Matteo.
Loris, mille e mille volte criticato per le sue idee, per le sue scelte, poi sempre più spesso prese ad esempio . . .
Il Rally Città di Schio è una delle sue creature che ha trovato vita ed entusiasmo per mano di più organizzatori, ognuno dei quali ha dato il proprio contributo alla sua crescita, consolidandolo tra le gare italiane più ambìte e per questo anche partecipate.
Io non posso che essere felice, piena di gioia ed anche grata a chi oggi prosegue ad organizzare questa bellissima gara, nel ricordo indelebile di Loris, che ai rallies ha dato tutto. Anche la vita . . .”
LA CARTINA CHE VEDETE E’ QUELLA DISEGNATA DIRETTAMENTE DA LORIS DEL 1° RALLY CITTA’ DI SCHIO.
Che avrà moooolte attinenze con l’edizione di quest’anno . . .